Olio extravergine di oliva, quale sapore e aspetto deve avere?

Secondo gli esperti nostrani, a determinare la bontà di un olio extravergine d’oliva sono infatti alcune proprietà organolettiche che contemplano colore, gusto e odore e che possono rivelare, già da un primo assaggio, la qualità specifica di quello che abbiamo comprato.

Il colore, innanzitutto, dell’olio extravergine di oliva può variare da differenti gradazioni di giallo fino al verde, senza che la specifica colorazione influisca sulla sua qualità, dato che a determinare la gamma cromatica giallo-verde è la presenza, più o meno marcata, di elementi (come i caroteni) e non l’indice di una pessima spremitura, salvo in caso ci si imbatta in un olio di colore arancione o rossastro; da evitare come la peste per via di un processo di ossidazione intervenuto ad alterare la qualità del prodotto.

Questo è un estratto dell’interessante articolo pubblicato su emergeilfuturo.it che consigliamo a tutti i nostri amici di leggere.

Non sarà un’annata facile per il nostro olio extravergine di oliva, soprattutto in Abruzzo, ma guardiamo al prossimo futuro comunque con fiducia, soprattutto grazie alla stima ed al riconoscimento che quotidianamente ci vengono dimostrati dagli amici e clienti del Frantoio dei Colli.

Frantoio dei Colli, la tradizione sulla tua tavola

Il Frantoio dei Colli deve il suo nome al luogo in cui si trova, fra le colline più belle d’Abruzzo, fra l’Adriatico e la Majella. Proprio questa vicinanza a mare e montagna crea il clima più adatto alla coltivazione degli ulivi.

Forti di questo patrimonio naturale, Giuseppe La Pietra e la sua famiglia portano avanti una tradizione olearia che si perpetua da generazioni e che da sempre ha come primo obiettivo la qualità.

L’olio d’oliva ha una storia antica fatta di tradizione e qualità, sapore e profumo, gusto e genuinità. Percorrendo con passione questa strada, da oltre un secolo la nostra azienda continua a seguire tutti i passi della lavorazione.

Apri la chat
Ciao, 👋 come possiamo aiutarti?